Clicky

Tutti gli articoli di Tommaso Speretta:
dana-schutz

Dana Schutz at The Hepworth Wakefield

“Più che un soggetto, ho voluto dipingere una situazione precisa: ossia descrivere la natura della pratica pittorica e il significato del processo pittorico. Nei lavori più recenti ho disegnato e ridisegnato il mio soggetto, ... Leggi_tutto_»
MF10869b-Monument-2013-HIRES

Mike Lood
, Ask Officer Pepperspray

Mike Lood è lo pseudonimo scelto dall’artista americano Mark Flood per la sua recente mostra personale da Peres Project a Berlino. Muovendosi tra arte, musica e critica sociale (Flood comincia agli inizi ... Leggi_tutto_»
2-artists-tapestries

Tappeti e tappezzeria d’artista

Continuano le mostre dedicata al rapporto tra arte e moda. Dopo quelle più nazional popolari – l’American Style al Bard College, il punk al MET di New York e gli ... Leggi_tutto_»
2-Martin-Parr

Martin Parr: Souvenir

Con uno sguardo freddo e tagliente, Martin Parr (Epsom, 1952) è uno tra i più interessanti e importanti fotoreporter degli ultimi cinquant’anni.  Nei suoi scatti Parr mostra la realtà sociale, puntando l’obiettivo ... Leggi_tutto_»
1-american-style

The American Style, in mostra al Bard Center

La mostra An American Style: Global Sources for New York Textile and Fashion Design, 1915 –1928, che ha aperto al pubblico lo  scorso 26 settembre alla Focus Gallery del Bard Graduate Center ... Leggi_tutto_»
1-Henie-Onstad-Kunstsenter

Electromagnetic all’Henie Onstad Kunstsenter, Oslo

L’Henie Onstad Kunstsenter è letteralmente una sorpresa. Lo è innanzitutto perché non ci si aspetterebbe di visitare un tale museo nel mezzo della bellezza solitaria dei fiordi norvegesi (a qualche chilometro di ... Leggi_tutto_»
4-RHOADES

Jason Rhoades, Four Roads

Nonostante il riconoscimento della critica, la vera acclamazione pubblica di Jason Rhoades (1965 – 2006) è arrivata –come spesso accade purtroppo– solo dopo la sua prematura morte, al punto tale da essere considerato, da ... Leggi_tutto_»
Klara-Liden-2

Klara Lidén al MUSEION di Bolzano

La mostra 
Invalidenstraße, che ha inaugurato qualche giorno fa al MUSEION of Modern and Contemporary Art di Bolzano, è la prima personale in Italia dell’artista svedese Klara Lidén. Curata da Letizia Ragaglia, ... Leggi_tutto_»
Ragnar Kjartansson-1

Ragnar Kjartansson all’Hangar Bicocca

L’Hangar Bicocca di Milano, sotto la guida dell’artistic advisor Vicente Todolí
 e del curatore Andrea Lissoni, si conferma uno di quegli spazi espositivi che in Italia, cosa abbastanza rara per il nostro ... Leggi_tutto_»
1-Coco-Chanel

Coco Chanel: A New Portrait by Marion Pike, Paris 1967-71

La mostra “Coco Chanel: A New Portrait by Marion Pike, Paris 1967-71” organizzata dal London College of Fashion e ospitata negli spazi della Fashion Space Gallery, racconta del rapporto di ... Leggi_tutto_»
8-Christine-Osinski

Christine Osinski – From Staten Island

Christine Osinski lascia New York City nei primi anni Ottanta e si trasferisce nella più economica e meno popolata Staten Island, abitata dalla working class americana e infusa di una certa sensibilità ... Leggi_tutto_»
07_Guyton_Spread_Zeichnungen_fur_lange Bilder_2013

Wade Guyton at Kunsthalle Zürich

L’artista americano Wade Guyton (1972) apre la nuova stagione espositiva della Kunsthalle Zürich. Dopo la grande mostra al Whitney Museum of American Art di New York lo scorso autunno, Guyton ... Leggi_tutto_»
1_Art-and-Queer-Culture

Art and Queer Culture, a new book by Phaidon

Prendendo in considerazione un arco temporale di 125 anni, il libro Art and Queer Culture (edito da Catherine Lord e Richard Meyer, e pubblicato di recente da Phaidon) analizza le modalità attraverso ... Leggi_tutto_»
1_Scarlett_oggetto_editoriale_720x600

Club to Catwalk: London Fashion in the 1980s

Sempre più successo riscuotono le mostre dedicate all’universo fashion e alle sue inevitabili implicazioni sociali e culturali. Infatti, dopo il grande successo della mostra dedicata alla scena del fashion punk al Metropolitan ... Leggi_tutto_»
6-Meret-Oppenheim

Meret Oppenheim. Retrospective at Martin-Gropius-Bau Berlin

Berlino dedica la prima grande retrospettiva all’artista Meret Oppenheim (1913 –1985) che il prossimo 6 ottobre avrebbe celebrato i cent’anni di vita. Amica di Max Ernst, Alberto Giacometti, Hans Arp e Man Ray (per ... Leggi_tutto_»