Clicky

Kodachrome di Luigi Ghirri

Quando qualche mese fa è uscita la notizia che Mack Books avrebbe ripubblicato il primo libro di Luigi Ghirri – Kodachrome – nella redazione di PIG si è deciso che qualcosa doveva essere fatto per riportare alla luce il personaggio che ha cambiato il volto della fotografia contemporanea. Mentre il racconto “Luigi Ghirri. Beyond the white border” è uscito con il primo numero di PIG Quarterly, anche il libro in questione è finalmente stato pubblicato, esattamente uguale a come l’aveva pensato Ghirri nel 1978.

Kodachrome è un libro che cerca di tracciare un modo diverso per osservare il mondo che ci circonda, attraverso una serie fotografie intime del paesaggio italiano. Osservati tramite gli oggetti di vita quotidiana, cartoline, scorci inusuali, i soliti ambienti prendono una luce nuova negli scatti di Luigi Ghirri. Il suo modo di pensare alla fotografia, in relazione al suo modo di vivere il quotidiano, può essere compreso solo entrando nel suo mondo, percorrendo i suoi luoghi e i suoi passi, esattamente come li vediamo in Kodachrome.

Lascia un Commento