Clicky

Weekly Favorites: Music

Sinkane – Mars (DFA/City Slang)

Disco prezioso e caleidoscopico questo Mars, che ci mette di fronte a un esempio entusiasmante di global pop genuino. Originario del Sudan, Ahmed Gallab in arte Sinkane, intreccia con sapienza alchimistica Africa e Occidente restituendoci un prisma musicale stratificato dalla consistenza quasi liquida. Jazz cosmico e kraut-rock, afro-funk e indie-pop elettronico si colorano a vicenda, in un susseguirsi di composizioni morbide e avvolgenti che creano dipendenza. Prova strabiliante per un turnista abituato a stare nell’ombra di artisti ben più blasonati come Twin Shadow, Caribou e Yeasayer.

Ascolta tutto Mars qui


Lukid – Lonely At The Top (Werkdiscs)

Quarto album magmatico e sfuggente per l’inglese Luke Blair, diviso tra silenziose celebrazioni malinconiche e nervose pulsazioni melodiche. Lonely At The Top eredita il genio di Aphex Twin e gli aggiunge il dub e il groove, rendendolo organico. Un’esperienza uditiva che Lukid dipinge con maestria e ispirazione, densa, estatica e vagamente apocalittica. Un gioco di equilibrismi elettronici diviso tra elucubrazioni private e tensioni universali. Amorfo e un po’ inquietante, come ci suggerisce la copertina del disco.


Wolf+Lamb – Versus Lp (Wolf & Lamb Records)

Duo di Brooklyn composto da Zev Eisenberg e Gadi Mizrahi, i Wolf+Lamb confezionano il loro secondo disco come una sfida all’ultima nota con i vari protetti e compagni d’etichetta: Voices of Black, Night Plane, PillowTalk, Soul Clap. Da qui il titolo Versus. Un’opera concepita e sviluppata in famiglia che segue le orme di una disco music ambientale spesso raffinata e sensuale ma che a tratti rispolvera pericolosamente il termine chill-out.

Lascia un Commento